Come guadagnare credibilità online

Credibilità online
Grazie al blogger professionista Darren Rowse ho scoperto la Credibility Pyramid (la Piramide della Credibilità), una teoria che illustra come comportarsi per essere credibili di fronte al proprio audience. Questa teoria è stata originariamente elaborata per chi ha occasione di parlare spesso in pubblico come insegnanti, speaker di conferenze, leader di gruppi di lavoro, manager ecc. Il passo per estenderla anche ai blogger è, tuttavia, brevissimo. Analizziamo dunque in che cosa consiste questa piramide.

Credibilità = Conoscenza + Focus + Entusiasmo + Attenzione

(continua…)

Blogroll sì o no?

Una delle domande che più frequentemente mi pongono e che io stesso mi sono fatto spesso è: ha ancora senso oggi dedicare una sezione del mio sito al “blogroll”? Quali vantaggi o svantaggi comporta?
(continua…)

Effetto Michael Jackson sulla Rete

L’evento mediatico del momento è senza dubbio la morte di Michael Jackson che, vista dal punto di vista dei media, registra l’ennesima vittoria schiacciante di Internet sui mezzi di comunicazione offline per tempismo nell’informare.

Il primo in assoluto a dare la notizia è stato TMZ.com, sito di gossip americano che ha dato il via ad un tam tam inarrestabile che ha messo a dura prova l’infrastruttura di molti siti o servizi web.

Vediamo quali effetti dirompenti ha avuto la notizia della morte di Michael Jackson sulla Rete.
(continua…)

Google e i contenuti duplicati

Contenuti sito duplicati

Uno dei temi più dibattuti di recente in campo SEO è quello dei contenuti duplicati.
In quali situazioni Google reputa due o più pagine come contenuti duplicati? Che penalizzazioni applica? Come è possibile evitare queste penalizzazioni?
Cerchiamo di fornire qualche risposta.
(continua…)

Elezioni Europee: vincono anche i pirati

The Pirate Bay

E’ tempo di fare i conti su chi ha vinto e chi ha perso a questo giro.
Tra i vincitori delle elezioni europee bisogna annoverare sicuramente il Piratpartiet (“Partito Pirata”), il partito svedese che si batte per difendere gli interessi degli utenti del file sharing. Il partito ha ottenuto ben il 7,1% dei voti, superando quindi abbondantemente la soglia di sbarramento del 4%.

Il “Partito Pirata” deve la propria popolarità soprattutto alla vicenda legata a The Pirate Bay, il sito svedese dedicato all’indicizzazione di file .torrent per la rete BitTorrent.
Dopo lunghe controversie giudiziarie, il 17 aprile 2009 i quattro responsabili della Baia sono stati condannati a un anno di prigione per complicità nella violazione di diritti d’autore. La sentenza ha inevitabilmente alimentato la guerra in atto già da anni tra le major e chi sostiene la liceità del file sharing per uso privato e non commerciale.

Resta da vedere se i Pirati saranno in grado di far sentire la loro voce all’interno del Parlamento Europeo.

Google Wave: l’e-mail reinventata oggi

Google Wave

Come sarebbe l’e-mail se venisse inventata oggi? La risposta di Google a questa domanda è … Wave.

Wave è l’ultimo prodotto attualmente in fase di sviluppo da parte di BigG. Darne una definizione non è per nulla semplice, anche alla luce del fatto che siamo ancora alla versione alfa, non ancora resa pubblica.
Wave si candida ad essere la piattaforma di comunicazione e condivisione della conoscenza del futuro. Da quanto si legge sul blog ufficiale di Google, promette di racchiudere in una sola piattaforma le funzionalità oggi offerte da prodotti differenti:

  • e-mail e comunicazioni asincrone, gestite nello stile di Gmail
  • instant messaging e comunicazioni sincrone sulla scorta di Gtalk
  • social media stile Facebook o, meglio ancora, friendfeed per essere aggiornati sulle attività svolte online dai propri contatti
  • Wiki, condivisione documenti e risorse in generale, tipo Google Docs.

(continua…)

Web marketing in 4 mosse

Strategia di web marketing in 4 mosse

Definire il concetto di web marketing non è certo semplice. Prendi N siti ed M libri di settore ed otterrai N+M definizioni diverse.
Dall’avvento di Internet i teorici si affannano per capire cosa rientra all’interno di quelle due parole magiche e quali sono i suoi confini rispetto ad altri concetti affini come quelli di web advertising, SEO, SEM ed altri ancora.
Essendo io un amante e un “predicatore” della semplicità, come dimostra lo stile minimalista di questo blog :) , in questo articolo cercherò di spogliare il concetto di tutto quello che non è necessario, illustrando i 4 passi base che devono contraddistinguere una buona strategia di web marketing.

(continua…)

Promuovere un sito web: i 10 errori da evitare (seconda parte)

Nel precedente articolo abbiamo parlato dei 10 errori da evitare promuovendo un sito, fermandoci ai primi 5. Vediamo oggi le ultime 5 raccomandazioni sulle cose da non fare:
(continua…)

Ritorno alle origini: la connettività

Oggi ti segnalo un articolo scritto da Maurizio Gotta di Anti Digital Divide e pubblicato sul blog di Beppe Grillo. L’articolo tratta il tema, a me molto caro, della connettività in Italia. In passato, infatti, ho già avuto modo di sostenere che:

  1. la tecnologia è uno strumento che deve fungere da abilitatore per l’erogazione di servizi innovativi e ad alto valore aggiunto tramite la Rete;
  2. il Web 2.0 richiede connessioni a banda larga: la reale diffusione delle tecnologie e dei servizi del Web 2.0 è possibile solo a patto che tutti gli utenti, o la stragrande maggioranza di essi, abbiano a disposizione una connessione a banda larga.

Nell’articolo che segnalo, l’ottimo Maurizio Gotta descrive perfettamente gli errori del passato che hanno portato all’attuale situazione di arretratezza dal punto di vista della copertura a banda larga del territorio italiano, evidenziando anche alcune vie d’uscita. Una lettura che ti consiglio vivamente.

Promuovere un sito web: i 10 errori da evitare

Errore

Creare un sito o un blog oggi è diventato molto semplice. Grazie ai CMS e alle piattaforme di blogging, anche chi non ha competenze di web design e web development può costruirsi il proprio sito nel giro di qualche ora.
La parte difficile viene quando premi il tasto “publish” del tuo CMS o quando fai l’upload dei file sul server. Da quel fatidico momento in poi, due sono i problemi (o forse dovremmo chiamarle sfide) che dovrai affrontare:

  • Mantenere il sito, aggiornarlo continuamente. Se si tratta di un blog la cosa diventa ancora più complicata perché il tuo pubblico si aspetta contenuti sempre “freschi”
  • Promuovere il sito, fare in mondo che il mondo, almeno la porzione che naviga su Internet, si accorga di te.

Approfondiamo oggi il secondo punto, cercando di capire quali sono gli errori più comuni da evitare quando si promuove il proprio sito/blog. Lo facciamo ispirandoci ad un guest post di Kevin Geary sul blog di Darren Rowse, ritenuto il più grande esperto mondiale di blogging.
(continua…)