Chrome: finito l’effetto “novità”?

Luna di miele già finita tra Google Chrome e i suoi utenti? Questa ricerca di Net Applications ci dice che potrebbe essere così, almeno per parte di essi.

Sembra infatti che negli ultimi giorni la percentuale di utenti che utilizza Chrome si sia attestata attorno allo 0,77%, con un calo dell’1,4% dalla prima settimana del rilascio ad oggi.

La notizia non dovrebbe sconvolgere. Il rilascio di qualsiasi applicazione, specialmente se gratuita, porta con sè quello che nel titolo ho definito un “effetto novità”. Molti utenti scaricano l’applicazione e la testano, per poi abbandonarla se non soddisfa pienamente le proprie aspettative. A questo si aggiunga la tipica resistenza al cambiamento che ostacola ulteriormente il passaggio a qualcosa di nuovo e, almeno in parte, sconosciuto.

Il copione descritto si è ripetuto con Chrome: dopo la curiosità iniziale, solo gli utenti veramente convinti sono rimasti fedeli al browser di Google. Personalmente faccio parte di questo gruppo, utilizzando ancora Chrome a circa un mese dal suo rilascio.

In un precedente post avevo descritto pregi e difetti di Chrome dopo solo un paio di giorni di utilizzo. Oggi mi sento di sottoscrivere tutto quanto, aggiungendo alcune considerazioni ulteriori.

Utilizzato dal punto di vista di uno sviluppatore e specialista SEO (Search Engine Optimization), Chrome evidenzia tre grosse falle:

  • i title, visualizzati sulla linguetta delle singole tab, vengono troncati dopo pochi caratteri, impedendo in tal modo la loro completa visualizzazione
  • posizionando il mouse su un link, l’URL di destinazione viene visualizzato in un’area che si apre ad hoc a fondo pagina; anche in questo caso, però, il link viene spesso troncato
  • assenza della Google bar (la cui introduzione possiamo immaginare come imminente).

Questi problemi mi hanno spesso costretto ad utilizzare il “vecchio” Firefox per le attività SEO, limitando quindi l’utilizzo di Chrome. Prima di bocciare definitivamente il progetto, però, vorrei attendere le prossime release del browser, tenendo conto che si tratta solo della prima beta.
E tu, hai già abbandonato Chrome?

Articoli correlati


Commenta