L’importanza della sezione “news”

news

Se sei un webmaster affermato forse è meglio che tu non legga questo articolo, immagino lo troverai di una noia mortale. Se, invece, sei proprietario di un sito, magari della tua azienda, voglio darti un consiglio prezioso: crea una sezione “News” e cerca di mantenerla costantemente aggiornata. Ti spiego perché.

Premessa: i social network, sempre loro

Ancora ‘sti  social network? Io su Facebook non ci voglio andare!

Anche se non sei interessato al fenomeno dei social netwrok e non te ne vuoi occupare, il loro avvento ha effetti anche sulla presenza in Internet del tuo sito e, di conseguenza, sul tuo business.

Facciamo un passo indietro: i social network devono il loro successo al fenomeno dello User Generated Content; l’aspetto sociale si basa sul fatto che sono gli utenti comuni, cioè i visitatori di questi siti, a contribuire alla creazione dei contenuti.
Si passa così da un rapporto 1:N del sito “tradizionale”, dove c’è un webmaster che pubblica i contenuti e diversi utenti che ne usufruiscono, ad uno di tipo N:M dove diversi utenti pubblicano contenuti e molti altri ne fruiscono, commentano, votano ecc.

Un social network può specializzarsi su forme specifiche di contenuti (YouTube con i video, Flikr con le immagini, Twitter con i messaggini di 140 caratteri), piuttosto che proporsi come applicazione generalista (MySpace, Facebook, Netlog ecc.).

Uno degli elementi che caratterizza maggiormente i SN è l’elevata frequenza di aggiornamento. E’ inevitabile che una comunità di migliaia o milioni di utenti riesca ad aggiornare i contenuti di un sito molto più frequentemente rispetto a qualsiasi webmaster o blogger professionista.

Il real time search

Di fronte a pagine web che si aggiornano in continuazione, i motori di ricerca hanno dovuto forzatamente ridurre il tempo che intercorre tra la messa online di un nuovo contenuto e il momento in cui il bot si accorge di esso e lo indicizza. Non a caso da qualche tempo si parla di “real time search”, cioè la capacità dei motori di ricerca di indicizzare istantaneamente i nuovi contenuti, come di un obiettivo non più utopico.

Oltre a determinare un cambiamento nella frequenza di aggiornamento dell’indice dei motori di ricerca, il fenomeno dei social network ha portato i motori a rivedere il peso da attribuire ai fattori che contribuiscono a determinare il ranking, cioè l’ordine con il quale i risultati vengono presentati. Da qualche tempo, infatti, i motori stanno premiando maggiormente i contenuti più “freschi”, cioè aggiornati più di recente.

Questo significa che, a parità di qualsiasi altro fattore, se non aggiorni costantemente il tuo sito perderai gradualmente posizioni nelle SERP a vantaggio di tuoi concorrenti o di pagine presenti nei social network.

La soluzione: che novità!

In un sito ci sono sezioni che rimangono invariate quasi per l’intera vita dell’azienda (il profilo dell’azienda, la sua storia o i contatti) ed altre che richiedono aggiornamenti solo saltuari (prodotti/servizi, staff, ricerche di personale). Come produrre allora contenuti sempre nuovi?

Ecco un “trucco” per mantenere aggiornato il tuo sito agli occhi dei motori di ricerca: inserisci, possibilmente nella home page, un box dedicato alle news, che dovrai aver cura di aggiornare costantemente. Meglio ancora, metti nella home solo un breve estratto della news linkato ad una pagina di approfondimento, che funga anche da archivio news.

Non sai cosa inserire nelle news? Ecco alcuni suggerimenti:

  • Lancio di nuovi prodotti
  • Partecipazione a fiere o altri eventi
  • Annunci di iniziative di comunicazione (es. nuova campagna stampa)
  • Novità legate al settore nel quale operi (es. entrata in vigore di una nuova normativa).

Aggiornando costantemente queste due pagine, la home page e la pagina archivio, non solo soddisferai il bisogno di contenuti “freschi” dei search engine, ma offrirai un prezioso servizio ai tuoi visitatori che saranno costantemente aggiornati sulle tue attività.

Se poi ti accorgi che la frequenza di aggiornamento delle notizie è molto elevata (settimanale o addirittura giornaliera) valuta la possibilità di offrire un feed RSS delle tue news. Attento, però, vale anche il discorso opposto: se ti accorgi di non avere sufficienti argomenti per aggiornare costantemente le news, non creare la sezione. Non c’è niente di più triste che una news in home page ferma a 6 mesi fa…

Ovviamente quella delle “ultime notizie” è solo una strada, forse la più semplice, per mantenere aggiornato il tuo sito. Se hai i giusti contenuti da proporre e la manodopera necessaria, considera l’opportunità di creare un blog aziendale. Ma questo è un altro articolo :)

Articoli correlati


2 Commenti

  1. [...] 01) L’importanza della sezione “news” [...]

  2. Ciao Roberto,
    grazie per le informazioni.
    Sono alla ricerca di plugin per WordPress.
    Vorrei una pagina news accanto a quella blog.
    Nella pagina news non vorrei fossero evidenziati gli ultimi post del blog.
    Vorrei proprio fosse una pagina a parte in cui metto una piccola fotografia a sinistra e un breve testo a destra.
    Il tutto con sopra un titolo e una data.
    Nel titolo metterei il nome dell’evento/corso mentre nella data metterei il giorno/i giorni di durata dello stesso.
    Mi sai consigliare un plugin adatto?
    Non vorrei un semplice calendario, ma una serie di breve post sul singolo evento.
    Il tutto poi dovrebbe stare nella metà sinistra della pagina perché a destra ho dei box con i miei account social.
    Grazie mille.

Commenta