Promuovere un sito web: i 10 errori da evitare

Errore

Creare un sito o un blog oggi è diventato molto semplice. Grazie ai CMS e alle piattaforme di blogging, anche chi non ha competenze di web design e web development può costruirsi il proprio sito nel giro di qualche ora.
La parte difficile viene quando premi il tasto “publish” del tuo CMS o quando fai l’upload dei file sul server. Da quel fatidico momento in poi, due sono i problemi (o forse dovremmo chiamarle sfide) che dovrai affrontare:

  • Mantenere il sito, aggiornarlo continuamente. Se si tratta di un blog la cosa diventa ancora più complicata perché il tuo pubblico si aspetta contenuti sempre “freschi”
  • Promuovere il sito, fare in mondo che il mondo, almeno la porzione che naviga su Internet, si accorga di te.

Approfondiamo oggi il secondo punto, cercando di capire quali sono gli errori più comuni da evitare quando si promuove il proprio sito/blog. Lo facciamo ispirandoci ad un guest post di Kevin Geary sul blog di Darren Rowse, ritenuto il più grande esperto mondiale di blogging.

Ecco la lista dei 10 errori da evitare quando promuovi il tuo sito o blog:

1. Commentare su altri blog in modo non costruttivo
Nel suo articolo, Geary fa l’esempio tipico di commento che anch’io ho sempre trovato tedioso: “Very good post, thank you for writing it”.
Un commento del genere potrebbe essere lasciato da due tipi di persone:

  • “il senza parole”: della serie “il più bel tacere non fu mai scritto”, se non abbiamo niente di interessante, costruttivo, ironico ecc. da scrivere, meglio limitarsi a leggere
  • “il furbo”: colui che scrive il commento semplicemente per ottenere un link al proprio sito.

Non è mia intenzione terrorizzarti al limite di non farti più lasciare commenti sui blog, tanto meno il mio. Quando ti appresti a scrivere sul blog altrui, però, ricordati: il tuo commento deve essere sincero (cioè non furbo), rilevante, e prezioso per chi legge.

2. Fare richieste di link in ingresso in massa
Se l’ha fatto Kevin Geary, allora possiamo ammettere di averlo fatto anche noi :)
Bombardare di e-mail i proprietari di altri siti e blog mendicando un link non è sicuramente una buona strategia. Soprattutto se la mail viene percepita da chi la riceve come qualcosa di standard e riciclato, verrà trattata come spam, cioè cestinata immediatamente.
Utilizza il tempo risparmiato non inviando queste mail per creare valore sul tuo sito/blog. Se raggiungi questo obiettivo otterrai link naturalmente, senza doverli mendicare.

3. Fare richieste di scambio di link in massa
Questo punto può essere considerato il continuo del precedente. Se il link in ingresso deve essere naturale, anche la pratica dello scambio di link (io linko te se tu linki me) non è certo caldeggiabile. Ancora una volta bisogna mettersi nei panni dell’utente: se un link in più, messo ad es. nel blogroll di un blog, è in grado di generare valore per l’utente, allora è opportuno inserirlo, altrimenti no.

4. Usare Twitter solo per auto-promuoversi
Twitter nasce come piattaforma di micro-blogging per tenersi in contatto con gli amici aggiornandoli in tempo reale sulle proprie attività, i propri pensieri e programmi ecc.
Utilizzarlo esclusivamente come canale di promozione del sito/blog è una distorsione del mezzo che ti farà perdere credibilità nei confronti dei tuoi followers.
Lo stesso discorso si può estendere ai principali social network. Usare ad es. Facebook solo per ripubblicare i post apparsi sul proprio blog è un comportamento che, soprattutto nel lungo termine, non porterà alcun beneficio. I tuoi amici interessati a ciò che scrivi probabilmente troveranno più comodo iscriversi al feed del tuo blog o visitare quotidianamente il tuo sito. Coloro a cui non interessa ciò che fai sulla Rete troveranno il tuo comportamento irritante.

5. Partecipare ai forum solo per auto-promuoversi
Continuando il ragionamento del punto 4, non partecipare ai forum solo per ottenere qualche accesso in più generato dal link che apparirà nella tua firma. Ancora una volta, utilizza lo strumento per lo scopo per il quale è stato creato. Il forum ha come obiettivo quello di costruire una community che discute su determinati temi; è il luogo ideale dove fare domande e ottenere risposte da persone più qualificate di te, oppure dove fornire qualche consiglio a chi ne ha bisogno.
Se partecipi ai forum con questo approccio e ti rendi utile, prezioso, le visite al tuo sito aumenteranno di pari passo.

E’ tutto.
Ma come, non avevi parlato di 10 errori?
Certo, ma per conoscere gli altri 5 devi aspettare il prossimo articolo :)
Iscriviti al feed del BernaBlog per essere sicuro di non perdertelo!

Foto: aldoaldoz

Articoli correlati


3 Commenti

  1. [...] precedente articolo abbiamo parlato dei 10 errori da evitare promuovendo un sito, fermandoci ai primi 5. Vediamo oggi le ultime 5 raccomandazioni sulle cose da non [...]

  2. [...] Promuovere un sito web: i 10 errori da evitare Creare un sito o un blog oggi è diventato molto semplice. Grazie ai CMS e alle piattaforme di blogging, anche chi non ha competenze di web design e web development può costruirsi il proprio sito nel giro di qualche ora. La parte difficile viene quando premi il tasto “publish” del tuo CMS o quando fai l’upload dei file sul server. blog: Roberto Bernazzani Blog | leggi l'articolo [...]

  3. [...] del tuo CMS o quando fai l’upload dei file sul server. blog: Roberto Bernazzani Blog | leggi l'articolo Per help e visualizzare le immagini abilitare javascript. Scrivi un [...]

Commenta