I Social Network si danno al mash-up

Se sei un utilizzatore di social network (SN), non ti sarà passata inosservata la tendenza di questi siti a ricorrere alla tecnica del “mash-up” per arricchire di contenuti (sempre freschi) le proprie piattaforme.

Il termine mash-up indica un’applicazione o un sito web che integra al proprio interno contenuti provenienti da più sorgenti. Si tratta di una delle caratteristiche che contraddistinguono i siti del web 2.0 da quelli più “tradizionali”.

Un esempio emblematico di questa tendenza è il network professionale LinkedIn che, qualche settimana fa, ha lanciato un nuovo servizio che va sotto il nome di “Applications”. Questa funzionalità dà agli utenti la possibilità di integrare all’interno del proprio profilo informazioni provenienti da una serie di piattaforme esterne. Si possono in tal modo inserire ed aggiornare automaticamente: i post del proprio blog gestito con WordPress, presentazioni condivise online con Google Presentation o SlideShare, informazioni sui propri viaggi gestite con My Travel, i post dei propri blog preferiti tramite Blog Link, ed altro ancora.

Le ragioni che hanno spinto LinkedIn verso questo passo sono condensate in questa frase pubblicata sul sito:

LinkedIn Applications enable you to enrich your profile, share and collaborate with your network, and get the key insights that help you be more effective.

In sostanza, con LinkedIn Applications il SN professionale intende raggiungere tre obiettivi:

  • rendere i profili degli utenti sempre più ricchi e completi;
  • favorire la collaborazione e la condivisione di informazioni con il proprio network;
  • (conseguenza dei primi due punti), consentire un utilizzo della piattaforma sempre più efficiente.

Quello che LinkedIn non cita è forse il motivo principale che li ha spinti verso questa evoluzione: legare sempre di più i propri utenti alla piattaforma. Come qualsaisi altro sito web, infatti, anche i SN si pongono l’obiettivo di evitare che l’utente abbandoni il sito per navigare verso altri lidi in cerca di servizi diversi. Non è un caso che molti altri social network stiano seguendo la tendenza del mash-up. Tra i nomi principali possiamo citare Tumblr, FriendFeed, Twitter … Se sei un social network-dipendente sai di cosa parlo :)

Articoli correlati


Commenta