Chrome: il browser secondo Google

Google Chrome

Google Chrome

Eccomi al mio primo articolo “serio” del blog.

Un blog che ha la pretesa di occuparsi di web trends non può certamente ignorare il rilascio di Google Chrome, il browser di Google.

Ecco la mia opinione dopo alcuni giorni di utilizzo.

Pro

  • interfaccia essenziale
  • consumo di RAM contenuto
  • elevata velocità di rendering delle pagine
  • gestione indipendente delle tab (il crash di una di esse non blocca il browser nella sua totalità)

Contro

  • mancanza di supporto alle estensioni di Firefox (oggi un must per molti)
  • qualche bug che ho già potuto verificare, ma si tratta pur sempre di una versione beta.

Nel complesso un buon browser. Rivoluzionaria soprattutto l’idea di avere un’unica barra che funga sia da barra degli indirizzi che da barra di ricerca sui motori. Ci vuole un po’ di tempo ad abituarsi alla mancanza della barra di ricerca sulla sinistra (soprattutto per chi come me proviene da Firefox), ma passato lo smarrimento iniziale si apprezza questa nuova funzionalità.
Mi sfugge però la logica con la quale il browser suggerisce alcuni URL durante la digitazione dei termini di ricerca. Forse qualcuno può illuminarmi…

Chi sarà danneggiato dall’avvento di Chrome? A mio parere la principale vittima sacrificale sarà Firefox. L’utente rimasto fedele ad Explorer, infatti, probabilmente non si farà attrarre nemmeno dal browser di BigG. Viceversa, molti di coloro che sono passati a Firefox, potrebbero trovare in Chrome un buon sostituto. Io losto utilizzando da qualche giorno e, mancanza delle estensioni a parte, non sento troppo la nostalgia del mio, pur ottimo, precedente browser.
E tu, che fa, passi a Chrome? :)
Roberto Bernazzani

Articoli correlati


1 Commento

  1. [...] un precedente post avevo descritto pregi e difetti di Chrome dopo solo un paio di giorni di utilizzo. Oggi mi sento di sottoscrivere tutto quanto, aggiungendo [...]

Commenta