La principale fonte di traffico di un blog

Nel mio vagabondare quotidiano nella Rete e tra i miei feed RSS, mi sono imbattuto in questo interessante grafico che riporta l’indicazione della principale fonte di traffico di un blog:

Biggest source of traffic to your blog

Premetto che si tratta di un sondaggio che, essendo fatto solo tra gli utenti (comunque numerosi) di ProBlogger, non ha alcun valore statistico. Nonostante questo, secondo me emergono almeno due indicazioni importanti:

  1. non mi stupisce la prevalenza di Google su tutte le altre fonti. Mi sarei aspettato però una vittoria meno schiacciante (addirittura 46 a 1) sugli altri motori di ricerca. Trattandosi di un pubblico prevalentemente statunitense, pensavo che i vari Yahoo!, MSN & C. potessero fare meglio;
  2. interessante il 15% fatto registrare dai Social Networks (i vari MySpace, Facebook, LinkedIn ecc.). Si tratta di un dato che conferma come questi siti possano essere efficacemente utilizzati, direttamente o indirettamente, come strumento di promozione di un prodotto/servizio come ha dimostrato l’ottimo Petro nel suo articolo Web marketing su Facebook, un esempio brillante.

Le statistiche d’accesso al mio, seppur giovanissimo, blog confermano la tendenza espressa nel grafico. Anche nel mio caso la principale fonte di traffico è rappresentata dai motori di ricerca e Google in particolare. 

Se sei curatore di un blog mi piacerebbe conoscere la tua opinione. Da dove provengono i tuoi visitatori?

Articoli correlati

  • Nessun articolo correlato

3 Commenti

  1. Complimenti per il blog innanzitutto. Davvero un bel pò di articoli interessanti e non visti e stravisti come negli altri blog!

    Il mio blog è nuovo e quindi ancora non bene indicizzato su google, ma di certo posso dirti che il mio sito web sul poker rispetta quella percentuale (solo che al posto dei social networks che non uso tanto c’è sempre google). Il dato che più mi fa riflettere di questo dato è:
    Ma vale ancora la pena lavorare per posizionare il proprio sito web in testa a motori quali Yahoo, Msn e Ask???

  2. Roberto Bernazzani

    Grazie 1000 per i complimenti! :)
    Il fatto di non essere scontato è proprio uno dei miei obiettivi principali.

    Rispondendo alla tua domanda: il bello del SEO è che, salvo rare eccezioni, le attività di ottimizzazione che vengono fatte sul sito valgono per tutti i motori di ricerca. Questo significa che normalmente non devi preoccuparti di ottimizzare per Google, o Yahoo! o altri motori; il lavoro fatto per uno varrà anche per gli altri.
    Raggiungere un buon posizionamento su motori di ricerca “secondari” è comunque un obiettivo che vale la pena di perseguire. Ragionando per assurdo: se avessi un sito di e-commerce, non fossi presente su Google, ma TUTTI gli utenti di Yahoo! che ricercano una determinata keyword decidessero di fare un acquisto sul mio sito sarei a posto per tutta la vita :)
    Intendo dire che in percentuale sono chiaramente minoritari, ma in assoluto sono numeri decisamente interessanti.

  3. scusa il commento “di sotto” per questo post…

Commenta