Gadget Ads: l’AdWords multimediale e interattivo

Google AdWordsGoogle AdWords

Google continua nel suo processo di sviluppo del programma AdWords. L’ultima novità si chiama “Gadget Ads“, un nuovo tipo di annuncio ad alto contenuto multimediale e interattivo.

I Gadget Ads sono applicazioni che permettono di inserire all’interno dell’annuncio giochi, filmati, concorsi, fino a contenere veri e propri mini-siti dedicati. 

Tecnicamente, l’annuncio può contenere feed di dati, mappe, immagini, audio, video, Flash, HTML o JavaScript. Praticamente qualsiasi tecnologia che utilizziamo quotidianamente nello sviluppo dei nostri siti.

Per farti un’idea delle potenzialità dello strumento, qui puoi trovare alcuni esempi di banner prodotti con Gadget Ads.

Nuovi scenari

Si tratta a mio parere di una novità che avrà conseguenze importanti nella modalità di gestione delle campagne AdWords. Ad oggi, infatti, la tipologia di annunci prevalente è quella testuale, caratterizzata da una certa semplicità di impostazione e gestione. Questo consente a molte aziende di gestire internamente le campagne o di rivolgersi a qualche consulente esterno, non necessariamente con competenze specifiche nel settore dell’online advertising.

Questa strada non sarà probabilmente più percorribile dalle aziende che vorranno realizzare annunci con Gadget Ads. E’ infatti sufficiente guardare a qualche esempio di banner realizzato con questa tecnologia per rendersi conto che una campagna di questo genere richiede l’intervento di un ampio ventaglio di competenze: web designer, web developer, esperti di online adversiting ecc. Mi sembra quindi improbabile che annunci di tipo Gadget Ads possa essere realizzati internamente o dati in outsourcing a singoli consulenti. Mi aspetto, invece, il coinvolgimento di agenzie specializzate in comunicazione (online) in grado di offrire un team di sviluppo come quello descritto.

Sono curioso di leggere le prime statistiche sull’impatto che avranno questi annunci sugli utenti. I Gadget Ads stimoleranno realmente la loro interattività spingendoli a cliccare sul banner?

Articoli correlati


Commenta