Quanto conta l’età di un sito per il suo posizionamento?

Quanto incide il numero di anni per cui un dominio viene registrato sul suo posizionamento nei motori di ricerca?

A dar retta all’opinione di alcuni esperti (ultimo in ordine cronologico Emiliano Pasqualetti su MasterNewMedia) sembrerebbe non poco.

Secondo una teoria che gira da tempo in Internet, registrare un dominio per un periodo superiore ad un anno porterebbe benefici in termini di SEO. Questa corrente di pensiero è stata ulteriormente rafforzata da due fatti:

  1. Google è da anni un registrar accreditato ICANN, avendo così accesso ad informazioni ancora più dettagliate sui nomi a dominio;
  2. Google ha recentemente registrato alcuni brevetti che gli consentono di sapere per quanti anni un dominio viene registrato e di analizzare lo storico del dominio stesso.

In un video recente, però, Matt Cutts è intervenuto sul tema smentendo questi rumors:

Cutts sottolinea come il potenziale accesso ad informazioni sui domini non significa che Google consideri questo fattore tra i 200 utilizzati per determinare il posizionamento di un sito.

Registrare un dominio per più anni può comunque portare altri benefici quali un risparmio economico, derivante da un minor prezzo annuo, e un minor rischio di dimenticare di rinnovare il dominio.

Resta da capire se l’opinione espressa da Matt Cutts sia l’ennesimo tentativo di “depistare” i SEO di tutto il mondo o se risponde realmente a realtà. Tu cosa ne pensi? Hai evidenze empiriche su casi del genere?

Articoli correlati


7 Commenti

  1. Un dominio ha importanza per la sua storia non per il suo futuro. Sapere che te lo sei riservato per i prossimi 10 anni non mi da la certezza che per 10 anni offirari contenuti di qualota’ che renderanno felici i tuoi utenti.

    Quindi trovo che questa volta le affermazioni non sono un depistaggio.

  2. Cutts sottolinea come il potenziale accesso ad informazioni sui domini non significa che Google consideri questo fattore…

    Io traduco il “non significa” come “non è necessariamente vero ma non è neanche necessariamente falso“, è giusto è logico che sia così, ad esempio registrando il dominio bernablog[dot]com, lasciarlo inattivo per un’anno, quando lo si comincia ad usare…è nuovo, invece, se lo si aggiorna spesso, si è sempre comportato bene rispettando le norme per la qualità ha un’altro spessore ;)

    Ciao,
    Yuri.

  3. Le informazioni sui domini pero’ sono “un fattore” che c’entra poco con la qualita’/quantita’ e relative tempistiche di inserimento/aggiornamento del contenuto.

  4. Roberto Bernazzani

    @Yuri: hai centrato quello che per me è il punto: Cutts non dice espressamente che Google non considera questo fattore, semplicemente afferma che i brevetti registrati non significano automaticamente che lo facciano. E’ questo aspetto che mi ha fatto sorgere il dubbio del “depistaggio”…

    Cosa fa realmente Google non lo so, posso però dire che se fossi al loro posto guarderei senz’altro la storia del dominio (da quanti anni è attivo, se ha cambiato spesso proprietario o meno ecc.) mentre non mi preoccuperei troppo del numero di anni per cui il dominio è stato prenotato. In questo concordo con Andrea.

  5. Io sono ormai convinto che a parte la “vecchia SEO” lato codice, qualcosa di nuovo sempre lato codice…ed altre cose, il metodo migliore per sapere cosa “pensa” google è pensare come pensa una persona, in questo caso potrebbe essere:

    Il mio/tuo sito è un negozio, da 2 anni siamo sempre stati onesti, l’anno prossimo perchè non dovremmo esserlo?; paghiamo l’affitto del negozio per i prossimi 10 anni…

    Invece, se il negozio lo compriamo e ci facciamo un negozio di bambini, il proprietario di prima rubava, quello prima ancora aveva un sexy shop…non mi fiderei mica tanto a comprare giocattoli ;)

    Ciao,
    Yuri.

  6. [...] This post was mentioned on Twitter by Roberto Bernazzani. Roberto Bernazzani said: Quanto conta l’età di un sito per il suo posizionamento? http://bit.ly/amwmcS [...]

  7. Rispetto le tue idee, ma non le condivido. Pagando per 10 anni 5 euro un dominio o pure 20 … non significa che dimostri di essere onesto.

Commenta